Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Parlo di me’ Category

alloro-tesi

Anzi, sulle discussioni delle tesi di triennale (e non) dato che ci siamo.

Sono passate due settimane dal 20 ottobre e già mi sembra un secolo; sicuramente abbastanza da commentarla a freddo e avendoci riflettuto un po’ su.
Innanzitutto sono rimasto positivamente colpito dall’attenzione riservata al mio lavoro, il fatto che fosse un progetto sperimentale e avesse previsto la realizzazione di un dvd ha riscosso più successo del previsto. E’ stato però un “successo” mascherato da facce al limite tra il curioso e il basito per la particolarità della tematica e una forse eccessiva disinvoltura nel presentarlo, in ogni caso non voglio entrare nel merito del mio lavoro, c’erano cose altrettanto interessanti da notare.
(altro…)

Annunci

Read Full Post »

Disclaimer: mamma e papà, non avete motivo di preoccuparvi, il titolo è un gioco di parole, in caso contrario (anzi, neI casI contrari) non ci sarebbe davvero niente per cui stare in pensiero, ma si sa come vanno queste cose…

Sopra: il logo del progetto di tesi sul transessualismo e il mercato del lavoro che ho realizzato. La tesi è composta da un dvd e una parte scritta. Di seguito la conclusione di quest’ultima, presto cercherò un modo per pubblicarla online, intanto se vi va di farci un salto “discuto” lunedì 20 alle 10:30 in via Salaria (centro congressi):
(altro…)

Read Full Post »

Rieccomi

Come promesso sono tornato.
Sono stato lontano da questo spazio per tanto tempo,  avevo necessità di prendermi una pausa, pensare ad altri progetti (chi ha detto Think Communication e Oncommunity? e V-Games? e Ars Ludica?); ma ora sono tornato. Sono tornato perchè questo è il mio primo blog, perchè nonostante abbia scritto poco ho trovato qualche lettore appassionato, perchè è Lo spazio in cui posso esprimermi liberamente, parlare di comunicazione (e di me) a modo mio.
(altro…)

Read Full Post »

Una mia amica dicendo di aver visto il mio primo post sul blog qualche giorno fa mi ha detto: “non sapevo ti piacesse l’insegnamento” . Effettivamente l’insegnamento mi piace e la mia amica a buon diritto ha fatto quella considerazione visto il mio primo post però riflettendoci un po’ su ho deciso di dare un’impronta diversa a questo spazio. Diciamo che deviamo leggermente dalle velleità didattiche sottese al mio primo intervento, manteniamo il denominatore comunicazione mescoliamo il tutto con un’ attitude “more personal” e vediamo che viene fuori.
(altro…)

Read Full Post »

Hello world!

Cosa significa comunicazione?

Insigni studiosi si sono cimentati nella definizione di questa parola così “semplice”, nonostante i considerevoli sforzi profusi vi confesso che non ci sono riusciti un granchè bene.
La confusione sull’argomento è pari solo all’infinità di approcci disciplinari che cercano di interpretare nel migliore dei modi cosa sottende questo termine sfuggente ma allo stesso tempo incredibilmente affascinante. La domanda è divenuta pressante con la fortuna che la comuncazione sta avendo di recente, tutti ora ne parlano, non c’è economista, sociologo, antropologo, giornalista o politico (giusto per dirne qualcuno) che non ce ne ricordi di frequente l’importanza. Nonostante la percezione di questa urgenza la definizione non è arrivata, anzi forse ne sono arrivate troppe, in compenso si è forse giunti alla consapevolezza che cercare di definire a tutti i costi questo strano concetto non è stato più di tanto utile. Cessata la mania definitoria attualmente si parla delle stesse cose in modo più consapevole e maturo, con uno sguardo sulla materia un po’ più svincolato da scellerate velleità classificatorie eccessivamente limitanti.
(altro…)

Read Full Post »